MOSTRE 2017


Nuovo volume scritto da Sua Eminenza
il Cardinale Giovanni Lajolo - 2017

SCUOLA GRANDE DI SAN GIOVANNI EVANGELISTA
VENEZIA - San Polo, 2454
SABATO 9 DICEMBRE 2017
ORE 17.30


Sabato 9 dicembre 2017 alle ore 17.30
nella Scuola Grande di San Giovanni Evangelista,
sara' presentato il libro CHI E' GESU'
scritto dal Card. Giovanni Lajolo. Libreria Editrice Vaticana. Presente l'Autore, parlerà del libro il prof. Giuseppe Goisis.
Durante la presentazione verranno proiettati
i disegni del Maestro Franco Murer di Falcade,
che illustrano il testo.




PORTA in legno fronte e retro,
dipinta e rilievo in gesso

LONGARONE FIERE (BL)
ARREDAMONT
Dal 28 OTTOBRE AL 5 NOVEMBRE 2017



Sono presenti in fiera di Longarone alcune opere di
Franco Murer e Augusto Murer
che rimarranno esposte per tutta la durata della fiera

In sinergia con Arte in Fiera Dolomiti, Franco Murer partecipa come giuria ad un concorso artistico per la realizzazione di un manifesto incentrato sul tema della vita in montagna, in occasione dei 40 anni della fiera dell'arredamento di montagna
"40 anni di passione per il legno"

Arredamont
 si conferma la mostra per eccellenza dell’arredare in montagna e costituisce un evento unico nel panorama fieristico nazionale, e non solo, in grado di attirare l’attenzione di migliaia di operatori del settore mobile-arredo e delle famiglie. Una rete specializzata di piccole e medie imprese, prevalentemente artigiane.




Manifesto mostra Lepanto


CATALOGO MOSTRA LEPANTO


GALLERIA CON OPERE IN ESPOSIZIONE



Lepanto - (Grecia)

Dal 1 al 8 OTTOBRE 2017

Cervantes e la Battaglia di Lepanto


Inaugurazione della mostra
1 Ottobre 2017 - LEPANTO

http://www.zougla.gr/

https://www.patrasevents.gr

Il sindaco di Lepanto
Panagiotis Loukopoulos.

Un paese senza radici e' un paese senza futuro, a maggior ragione
quando si parla di eventi che hanno cambiato il corso della storia.
La battaglia del 1571 combattuta nelle nostre acque per fermare
l'avanzata dell'impero ottomano verso l'europa rappresenta un
appuntamento importante che celebra il diritto di ogni popolo di
essere sovrano nella terra che da sempre gli appartiene.
Oggi, con l'aiuto del tempo che ha lenito la tragicita' degli eventi,
il nostro compito e' ricordarli e passarli alle generazioni future
esaltando tutti i valori che possano contribuire a mantenere la pace,
il rispetto dell'essere umano, l'orgoglio di credere nel valore della
democrazia del dialogo, della politica come strumento per la soluzione
di ogni conflitto.
Le celebrazioni sono ogni anno occasione per rinnovare il dialogo, la
collaborazione lo scambio di eventi culturali.
Quest'anno vedranno, in parallelo alle molte altre iniziative,
l'esposizione delle opere che il maestro Franco Murer dedica alla
mostra citta' e a Cervantes.
Per la seconda volta il Maestro ci fa l'onore di realizzare opere concepite e pensate per noi, per la nostra amministrazione. Nel luglio del 2015 la mostra "ricordi in bianco e nero" ci ha reso
protagonisti nei momenti cruciali in cui si decideva il destino della
Grecia in Europa. La data dell'inaugurazione venne rispettata
nonostante le banche chiuse e il clima di incertezza che vivevamo in
quei momenti. La presenza di Franco e Nadia Murer a Lepanto in quei
giorni ci ha dato il segno di quanto il maestro sia, nei fatti,
coerente con il messaggio che diffonde tramite le sue opere.


Inaugurazione mostra.
Inaugurazione mostra.
Inaugurazione mostra.
Inaugurazione mostra.





L’Associazione Noi Borbiago
Centro Civico di Borbiago di Mira

Centro Civico di Borbiago di Mira (Ve)

24 SETTEMBRE 2017 - 1 OTTOBRE 2017

Echi della Classicita'

A cura del critico d'arte Gabriella Niero

Inaugurazione della mostra
24 SETTEMBRE 2017 - ore 11.00

Dal 24 settembre al 1 ottobre 2017 al Centro Civico di Borbiago di Mira (Ve) si svolgera' la IX^ rassegna d'arte organizzata dall'Associazione Culturale NOI BORBIAGO.
Anche quest'anno la manifestazione ospita due artisti prestigiosi , il veneziano Leonardo Beccegato dedito da tempo alla raffinata ricerca artistica nella pittura e il bellunese Franco Murer pittore e scultore noto a livello nazionale ed internazionale .

Orario Visite:
da lunedi a venerdi 16:00/19:00
sabato-domenica 10:00/12:00 e 16:00/19:00
INGRESSO LIBERO
Per maggiorni informazioni : Noi Borbiago

Inaugurazione mostra.
Inaugurazione mostra.



Manifesto Mostra - Pozza di Fassa



Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Lajolo Presidente emerito del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano mentre ammira le opere dell'artista Franco Murer



Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Lajolo Presidente emerito del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano mentre ammira le opere dell'artista Franco Murer con Suor Teresa

SALA CONSILIARE - COMUNE DI POZZA DI FASSA (TN)
Piaza de Comun 1, 38036 Pozza di Fassa (TN)


3 AGOSTO 2017 - 10 SETTEMBRE 2017

Giro, giro tondo, casca il mondo
!

Inaugurazione della mostra di Franco Murer
Giovedi' 3 agosto 2017 - ore 17.30
Presentazione di SERGIO TAZZER
con la partecipazione dell'artista Franco Murer
Organizzata dal Comune di Pozza di Fassa in collaborazione con il Comitato Manifestazioni Pozza di Fassa - Apt Val di Fassa
Regione Autonoma Trentino Alto Adige


apertura al pubblico
Tutti i giorni: 16.00/19.00 - 20.30/21.30
INGRESSO LIBERO

A seguire alle ore 21.00 presso l'Hotel Trento di Pozza di Fassa lo scrittore Sergio Tazzer presentera' nella saletta convegni il suo libro "Grande Guerra, Grande Fame"
Una serata di diapositive rappresentanti l'anno della Fame, aperta anche ad esterni - ingresso libero

Inaugurazione mostra.
Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Lajolo Presidente emerito del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano mentre presenta le opere dell'artista Franco Murer
Sala espositiva
Preparazione mostra
Franco Murer
L'apino Celeste Scardanzan con Suor Teresa



Manifesto Mostra a Casteldelci


Saletta espositiva


Casa Museo"Sandro Colarieti" - MUSEO di Casteldelci
Via Roma, 16/A, 61010 Casteldelci (Rimini)

30 LUGLIO 2017 - 30 AGOSTO 2017

Guerre, Guerre, Guerre... fino a quando?

Inaugurazione Domenica 30 luglio 2017 ore 17.00

Introduzione
Margherita Bovicelli
(Agente Consolare Onorario d'Italia – Sud Peloponneso Presentazione)
Rita Giannini

A seguire: Buffet-degustazione italo/greco

Orario apertura
Dal 30 Luglio al 27 Agosto 2017
9.00 alle 12.00 / 15.00 alle 18.00
(chiuso il lunedì pomeriggio)
Info: UFFICIO TURISTICO 0541 -925001 Cell: 338 2902038

Casa Museo
"Sandro Colarieti"
Franco Murer con
Margherita Bovicelli
Sala espositiva
saletta espositiva



MANIFESTO MOSTRA MARMOLADA

MATA HARI- scultura in bronzo






Porta in legno dipinta "Portatrici di pane"



MUSEO DELLA GRANDE GUERRA - MARMOLADA
Marmolada Punta Derauta Comune di Rocapietrore (BL)


1 LUGLIO 2017 - 31 LUGLIO 2017

l'ann de la fam 1917-1918 il ruolo delle donne durante la guerra e dopo ...

Le porte di Franco Murer in Marmolada


L'apertura della mostra coincide con l'apertura della funivia della Marmolada
La funivia apre il 1 luglio 2017 al prezzo speciale di euro 24,00 per tutta la giornata Il 24 ottobre 1917 segna non solo l'inizio della disfatta di Caporetto, ma anche l'inizio de "l ann de la fam".

Le popolazioni già affamate dalle requisizioni effettuate dall'esercito italiano, furono messe letteralmente in ginocchio dall'arrivo dell'esercito Austro-Ungarico, che sfruttò fino alla fine le risorse locali, requisendo tutto il requisibile, perfino le ortiche e le erbe selvatiche, buone da mangiare, ma anche per rattoppare le divise. L'esercito era allo sbando e i civili ne pagarono le conseguenze. A subire maggiormente questa situazione furono quindi donne, bambini ed anziani. Soprattutto le prime si resero spesso protagoniste attive in guerra, sebbene i libri di storia spesso tralascino l'argomento. La guerra, da sempre vista come un universo totalmente maschile, è stata invece cosparsa di figure femminili di notevole importanza: operaie; crocerossine, come Vera Brittain o le sorelle Marinaz; cuoche; telegrafiste; braccianti; macchiniste; poliziotte; attiviste politiche, come Rosa Genoni; combattenti, come Viktoria Savs; o spie doppiogiochiste, come la famosa Mata Hari. Rivestirono tutti i ruoli che la società necessitava fossero riempiti, nell'assenza degli uomini, senza mai dimenticare il loro ruolo di madri e di casalinghe. Ciò che scaturì dalla loro presenza attiva in guerra fu una rivoluzione nelle relazioni fra generi, compresero di poter essere indipendenti e questo fu un passaggio fondamentale nel processo di emancipazione femminile, che però finì purtroppo in un nulla di fatto dopo la fine della guerra, soprattutto con l'avvento del fascismo, che le voleva nuovamente tutte buone mogli e buone madri, impedendo quel cambiamento, che in altri Paesi europei avvenne proprio grazie alla Grande Guerra e che in Italia arrivò con notevole ritardo.

Ω le porte dell'artista Franco Murer
Ω le pagine di Dario Fontanive
Ω la storia raccontata da Luciana Palla
Ω le testimonianze delle donne del territorio
Ω la musica di Greta Marcolongo

DESCRIZIONE DELL'EVENTO

La mostra è aperta al pubblico e coincide con l'apertura della funivia Apertura della mostra – modera l'incontro la giornalista Sandra Bortolin
Ω 10.00 – 11.00 salita in funivia fino a Serauta
Ω 11.00 saluti da parte dei Presidenti del Museo e della Marmolada Srl
Ω 11.10 interviene il Sindaco di Rocca Pietore
Ω 11.30 dalle pagine di Dario Fontanive "l an de la Fam 1917-1918" Ω 11.50 la musica di Greta Marcolongo
Ω 12.00 la storia delle donne raccontata da Luciana Palla
Ω 12.20 visita alla mostra dell'artista Franco Murer
Ω 12.50 le testimonianze lette da Marilisia Luchetta
Ω 13.10 visita guidata al Museo Marmolada Grande Guerra
Ω 14.00 momento conviviale in sala polifunzionale

SI RICHIEDE LA CONFERMA DELLA PARTECIPAZIONE ENTRO IL 20 GIUGNO 2017
mail: visitmuseo@museomarmoladagrandeguerra.com
tel: +39 3346794461


Il 24 ottobre 1917 segna non solo l'inizio della disfatta di Caporetto, ma anche l'inizio de "l an de la fam". Le popolazioni gia' affamate dalle requisizioni effettuate dall'esercito italiano, furono messe letteralmente in ginocchio dall'arrivo dell'esercito Austro-Ungarico, che sfrutto' fino alla fine le risorse locali, requisendo tutto il requisibile, perfino le ortiche e le erbe selvatiche, buone da mangiare, ma anche per rattoppare le divise. L'esercito era allo sbando e i civili ne pagarono le conseguenze. A subire maggiormente questa situazione furono quindi donne, bambini ed anziani. Soprattutto le prime si resero spesso protagoniste attive in guerra, sebbene i libri di storia spesso tralascino l'argomento. La guerra, da sempre vista come un universo totalmente maschile, e' stata invece cosparsa di figure femminili di notevole importanza: operaie; crocerossine, come Vera Brittain o le sorelle Marinaz; cuoche; telegrafiste; braccianti; macchiniste; poliziotte; attiviste politiche, come Rosa Genoni; combattenti, come Viktoria Savs; o spie doppiogiochiste, come la famosa Mata Hari. Rivestirono tutti i ruoli che la societa' necessitava fossero riempiti, nell'assenza degli uomini, senza mai dimenticare il loro ruolo di madri e di casalinghe. Cio' che scaturi' dalla loro presenza attiva in guerra fu una rivoluzione nelle relazioni fra generi, compresero di poter essere indipendenti e questo fu un passaggio fondamentale nel processo di emancipazione femminile, che pero' fini' purtroppo in un nulla di fatto dopo la fine della guerra, soprattutto con l'avvento del fascismo, che le voleva nuovamente tutte buone mogli e buone madri, impedendo quel cambiamento, che in altri Paesi europei avvenne proprio grazie alla Grande Guerra e che in Italia arrivo' con notevole ritardo. le porte dell'artista Franco Murer le pagine di Dario Fontanive la storia raccontata da Luciana Palla le testimonianze delle donne del territorio le ballate di Erica Boschiero






 

PAESE (TV)
Villa Panizza
Viale Bernardino Panizza, 6, 31038 Paese TV


27 MAGGIO 2017 - 25 GIUGNO 2017

Sabato 27 maggio ore 10.00
Inaugurazione nuova sala convegni e
rinnovato circolo anziani nella barchessa di Villa Panizza
Per l'occasione verranno esposte le opere di Franco Murer


Da lunedi' a venerdi': 16.00/19.00
Sabato: 15.00/19.00
Domenica 10.00/12.00 - 15.00/19.00

La Grande Guerra: il coraggio e la forza delle donne.
Inaugurazione sabato 27 maggio alle ore 10.00

"Il coraggio e la forza delle donne, anche in guerra" e' un viaggio attraverso le suggestioni visive che emergono con forza da venticinque opere pittoriche realizzate con varie tecniche, quadri a olio su tela e schizzi acquarellati. Un viaggio le cui tappe si aprono attraverso una serie di vecchie porte di legno che ritraggono immagini legate al tema della guerra, dipinte ad olio o lavorate in gesso. Sono opere che emozionano e riflettono a pieno gli stati d'animo delle donne coinvolte nella guerra: donne madri, mogli, sorelle e figlie, che Franco Murer delinea nel loro ruolo durante i conflitti bellici, dalla Prima Guerra Mondiale alle guerre contemporanee. L'intento e' anche quello di sollevare un interrogativo ricorrente, una domanda che e' anche il leitmotiv dell'esposizione "Guerre, guerre, guerre ... fino a quando ?"
Il punto di vista offerto dalle opere di Murer invita ad una riflessione che vada oltre la guerra come dramma di morti e feriti. La guerra descritta dalle opere in mostra non e' infatti solo conflitto armato ma un fiume di violenza anche emotiva, a cominciare dall'insopprimibile dolore che pervade la popolazione civile, in particolare quello delle donne e dei bambini. Ma le donne, come recita il titolo della mostra, hanno sempre dimostrato forza e coraggio, anche in guerra. Ecco allora che il racconto diventa la narrazione della figura della donna come unica dolcezza nella crudelta' del conflitto, come un drappo di pieta', forza, bonta' e amore a cui l'uomo si tiene, straziato dalle atrocita' del conflitto.

Segreteria Organizzativa: Biblioteca Comunale
via Bernardino Panizza, 6 - 31038 PAESE (TV)
Tel. 0422 959003

Villa Panizza- Paese
Franco Murer
Il taglio del nastro :
Sindaco Pietrobon Francesco,
Franco Murer,
Uberti Katia,
Silvello Camillo
Inaugurazione della mostra in Villa Panizza al microfono Franco Murer
saletta espositiva



LEPANTO - GRECIA
Cervantes e la battaglia di Lepanto

OTTOBRE 2017




BORBIAGO (VE)

24 SETTEMBRE - 1 OTTOBRE 2017




Porta in legno dipinta "La Tradotta"

Entrata NICE SPA

Serata del 5/5/2017

Porte in legno dipinte

ODERZO - SEDE NICE SPA
La tradotta, 2015 I PERCORSI DELLA GRANDE GUERRA

VENERDI 5 MAGGIO 2017 ALLRE ORE 20.00

organizzato da Nice S.p.A.
Nice Spa 1 Via Callalta 31046 Oderzo (TV)
Intervengono
prof. Ulderico Bernardi, scrittore, sociologo e giornalista
mons. Piersante Dametto, storico ed ex parroco di Oderzo
dott. Vito Marcuzzo, ideatore del progetto e curatore della ricerca storica occupazione Austro Ungarici nel Medio Piave
maestro Renzo Toffoli,
storico Sergio Tazzer, presidente del CEDOS (Centro di documentazione storica sulla Grande Guerra)

Testimonianze Carina Klemmer, nipote dell'aviatore austriaco Franz Pachleitner Matilde Bassi, nipote dell'aviatore italiano Ernesto Cabruna conte Luigi Ancillotto, nipote dell'aviatore italiano Giannino Ancillotto Modera Paolo Levorato, conduttore e giornalista Intervento musicale a cura di Coro A.N.A. di Oderzo (Associazione Nazionale Alpini)

Esposizione delle opere dell'artista Franco Murer "Il coraggio e la forza delle donne anche in guerra" da un'idea di Vito Marcuzzo


I percorsi della
Grande Guerra
Serata del 5/5/17
Nice Spa
Esposizione opere
Mata Hari
Nice Spa
Esposizione opere
disegni Crocerossine
Nice Spa
Esposizione opere
Porte in legno



ALPINO 120 X 190 CM


90.MA ADUNATA NAZIONALE DEGLI ALPINI
L'ADUNATA DEL PIAVE A TREVISO - 2017

TREVISO - 90.MA Adunata Nazionale degli Alpini denominata
"L'Adunata del Piave"

Presentazione:
A TREVISO SABATO 29 APRILE 2017 ALLE ORE 17.30
a Palazzo Giacomelli in piazza Garibaldi, 13 Treviso

Inaugurazione della mostra fotografica a seguire
al "Portello Sile"
in viale Tasso sempre a Treviso

Per l'occasione sarà esposto il quadro di Franco Murer in omaggio ai Legionari Cecoslovacchi esposto nella Mostra Fotografica
“Con la Penna Nera dal Piave alla Moldava”
presso la sede della Sezione A.N.A. di Treviso al Portello Sile.
Apertura: fino al 21 maggio con orari
al mattino 09.00 - 13.00 e
al pomeriggio 15,30 - 19,30


Il Centro Studi del Piave, organizzazione nata dalla unione delle forze dei Centri Studi Sezionali delle Sezioni A.N.A. di Conegliano, Treviso, Valdobbiadene e Vittorio Veneto, si occupa di progetti, idee e proposte di comune interesse delle Sezioni della Marca Trevigiana. Questo principio, ben rappresentato dalla 90.ma Adunata Nazionale denominata "del Piave" dove la collaborazione fattiva e coesa ha prodotto sinergie efficaci e risultati evidenti, vuole estendersi nel futuro a tutte quelle attività di carattere culturale, ludico, didattico che possano favorire il concretizzarsi dell'impegno dell'Associazione Nazionale Alpini in tutti quei campi di interesse che sono la base per una lettura della Storia, un ricordo ed una conoscenza delle radici, una forma di informazione e didattica per l'avvicinamento delle nuove generazioni a concetti e valori sempre più a rischio oblio. A dimostrazione degli sforzi e delle intenzioni per il futuro, la serie di mostre e esposizioni in queste pagine, danno la misura di quanto si possa e debba fare oltre che di quanto si è iniziato a fare. Gli argomenti sono molti e tutti di grande impatto, le argomentazioni di diverso andamento e di plurale destinazione, l'impegno profuso è stato il massimo disponibile, frenato solo da eventuali inesperienze che andremo via via a limare per una produzione sempre più di alta qualità; i risultati, possiamo solo sperare che raggiungano la suffcienza nel gradimento dei visitatori i quali potranno usare i riferimenti di posta elettronica in calce per comunicare le loro sensazioni, azione per la quale fin d'ora ringraziamo, promettendo assoluta considerazione di ogni consiglio e suggerimento. per il Centro Studi del Piave il coordinatore Antonio

"Toni" Zanatta




MANIFESTO MOSTRA


MIA NONNA EMILIA - CRISTO -GHE RIVAREM A BAITA? (Rigoni Stern)

TRENTO - PALAZZO DELLA REGIONE
Via Guazzoletti 2 Trento

23 GENNAIO / 19 FEBBRAIO 2017 - ore 17.30

"Il Coraggio e la Forza delle Donne anche in Guerra"
“Opere che richiamano il ruolo e la forza delle donne coinvolte nella guerra e il dolore di mogli, madri, pur disperate… disposte al perdono.”

Palazzo della Regione
di Trento

Le porte:
Mia nonna Emilia,
Crocerossine,
Lettere dal fronte

Porte dipinte ad olio
Crocerossine e Lettere dal fronte



Crocerossine - incisione colorata a mano


MARGHERITA BOVICELLI Consola Onoraria per il Sud Peloponneso - porta :Mia nonna Emilia
LOREDANA BETTONTE Presidente Inner Wheel Trento CASTELLO CARF Alberta Spagnolli - Crocerossina




TRENTO - GRAND HOTEL TRENTO (SALA DEPERO)

14 GENNAIO 2017 - ore 17.30

"Il Coraggio e la Forza delle Donne anche in Guerra"

Inaugurazione al Grand Hotel Trento sala DEPERO
TRENTO - Via Alfieri 1

Esposizione dal 14 Gennaio 2017
Tutti i giorni compresi i festivi
INGRESSO LIBERO

La nostra emozione di donne, mogli, madri e associate ci ha fatto desiderare di trattare, attraverso le opere di Franco Murer, il tema della guerra, dalla prima guerra mondiale, alla seconda e, ad oggi, fino al dramma delle Torri Gemelle di New York, la strage di Parigi e, ieri quella di Berlino, dal punto di vista del "Coraggio e la forza delle donne, anche in guerra" e, in ogni momento della nostra vita ci chiediamo:
"Guerre, guerre, guerre … fino a quando?"
Loredana Bettonte Presidente Inner Wheel Club di Trento CASTELLO

INTERVISTA TRENTINO TV





ALBERTO CONCI, docente MARGHERITA BOVICELLI (Consola Onoraria per il Sud Peloponneso), SARA FERRARI Assessora provinciale alle Pari Opportunità,
LOREDANA BETTONTE Presidente Inner Wheel Trento
CASTELLO CARF FRANCO MURER
Presidente Inner Wheel Trento CASTELLO CARF ALBERTO FOLGHERAITER



Il coraggio e la forza delle donne, anche in guerra Organizzata da Inner Wheel Club di Trento Castello,
la mostra dell'artista Franco Murer visitabile al
Grand Hotel Trento fino al 31 marzo 2017
Le porte della Grande Guerra sono esposte da
Lunedi 23 gennaio - 19 Febbraio 2017
nelle sale della Regione di Trento